miscellanea

Conferenza stampa di presentazione dell'incontro del Santo Padre Benedetto XVI con gli artisti il 21 novembre 2009 , 10.09.2009

 

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELL’INCONTRO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI CON GLI ARTISTI IL 21 NOVEMBRE 2009 , 10.09.2009

Alle ore 11.30 di questa mattina, nell’Aula Giovanni Paolo II della Sala Stampa della Santa Sede, ha luogo la Conferenza Stampa di presentazione dell’Incontro del Papa con gli artisti il 21 novembre 2009, nel decennale della Lettera di Giovanni Paolo II agli artisti (4 aprile 1999) e nel 45° anniversario dell’Incontro di Paolo VI con gli artisti nella Cappella Sistina (7 maggio 1964).

Intervengono: S.E. Mons. Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura e della Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa; il Prof. Antonio Paolucci, Direttore dei Musei Vaticani; Mons. Pasquale Iacobone, Incaricato del Dipartimento Arte&Fede del Pontificio Consiglio della Cultura.

Pubblichiamo di seguito una Nota informativa sulla preparazione all’Incontro:

NOTA INFORMATIVA

In occasione del Decennale della Lettera agli Artisti di Giovanni Paolo II (4 aprile 1999), e a 45 anni dallo storico incontro di Paolo VI con gli artisti, tenutosi nella Cappella Sistina (7 maggio 1964), il Pontificio Consiglio della Cultura promuove e organizza l’Incontro del Papa con gli Artisti, che si terrà, sempre nella Cappella Sistina, il 21 novembre 2009. L’Incontro intende rinnovare l’amicizia e il dialogo tra la Chiesa e gli Artisti e suscitare nuove occasioni di collaborazione.

Gli illustri Artisti invitati, provenienti dai diversi continenti, per il prestigio di cui godono e per l’alta qualità professionale del loro impegno rappresentano le diverse categorie di cui si compone il mondo delle arti (pittori, scultori, architetti, scrittori e poeti, musicisti e cantanti, registi e attori di cinema e teatro, ballerini…). Il numero degli invitati è necessariamente limitato, in funzione degli spazi ridotti offerti dalla Cappella Sistina.

L’Incontro col Santo Padre è preceduto da un momento preliminare. Il pomeriggio del 20 novembre gli Artisti sono stati invitati a visitare la Collezione di Arte Moderna e Contemporanea dei Musei Vaticani, realizzata per volere di Paolo VI. Al termine della visita si terrà un ricevimento in loro onore, offerto dallo sponsor unico dell’evento, la Martini e Rossi.

Nella mattinata del 21 novembre gli Artisti si ritroveranno nella Cappella Sistina per incontrare Sua Santità Benedetto XVI. Sono previsti brevi interventi musicali di apertura e chiusura dell’Incontro. S.E. Mons. Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, rivolgerà al Santo Padre un indirizzo di saluto, anche a nome degli Artisti presenti. Quindi saranno letti alcuni brani della Lettera agli Artisti di Giovanni Paolo II.

Sua Santità Benedetto XVI pronuncerà allora il suo Discorso agli Artisti.

Dopo il commiato del Santo Padre ai partecipanti all’Incontro, si terrà, nel Braccio Nuovo dei Musei Vaticani, un ricevimento conclusivo dell’evento, offerto dalla Martini e Rossi.

* * *

Dallo scorso mese di luglio sono stati spediti circa 480 Inviti ad altrettanti Artisti, di diversi paesi e continenti. Precedentemente si era proceduto ad elaborare gli elenchi dei possibili invitati, con l’aiuto prezioso ed indispensabile di alcuni consulenti ed esperti nei diversi settori interessati.

Gli Artisti proposti sono stati inseriti in cinque grandi gruppi, per facilitare il lavoro organizzativo: 1) pittori e scultori, 2) architetti, 3) scrittori e poeti, 4) musicisti e cantanti, 5) registi e attori di cinema e teatro fotografi ballerini etc.

La scelta degli invitati è stata effettuata, appunto con l’aiuto dei consulenti, soprattutto in base al livello artistico da loro raggiunto, tenendo anche conto della provenienza da contesti geografici e culturali diversi.

Lo svolgimento dell’Incontro nella Cappella Sistina, luogo altamente simbolico ed evocativo, motiva il numero ridotto degli invitati, chiamati a rappresentare le diverse categorie di Artisti. La logistica, pertanto, ha condizionato inevitabilmente la scelta degli invitati: non era pensabile una lista di invitati più o meno completa per ogni categoria e che non escludesse qualcuno, pur famoso o affermato.

Il termine fissato per l’adesione all’evento è il 30 settembre.